Magazine

L’uomo delle essenze L’uomo delle essenze L’uomo delle essenze L’uomo delle essenze L’uomo delle essenze

L'uomo delle essenze


La selezione delle materie prime è uno dei segreti SigeGold. Ogni creazione nasce grazie al pensiero e alla scelta, accurata, dei legni più adatti a dare vita allo stile studiato per la collezione. Per questo la fase di individuazione, di acquisto e di accostamento delle diverse essenza è un momento fondamentale che coinvolge più figure dell'azienda: dai progettisti agli artigiani. C'è una persona però che coordina tutto questo processo e che ha sviluppato tutta la sua storia professionale intorno allo studio e alla selezione dei legni. "Ogni modello ha una storia a se stante e richiede un tipo di legno scelto in base alle forme e alla resa estetica che prevede il progetto. Per questo non esiste una risposta certa alla domanda che spesso mi pongono: il legno che più identifica SigeGold".

Ma come avviene il processo di selezione del legno?

"La scelta di un tipo di legno non viene mai fatta da una sola persona. Io mi occupo si suggerire tipologie e accostamenti, ma ogni figura coinvolta nel processo di realizzazione - dal designer all'artigiano - è necessaria per compiere la selezione. Anche perché saranno loro che hanno pensato il progetto e che si troveranno a lavorare il legno".


Ci sono essenze che ritornano, legni che caratterizzano le vostre collezioni?
"Le radiche. Ogni pezzo SigeGold è caratterizzato da fogli di radica, di diverso tipo in funzione dello stile e della forma di ogni creazione. La radica è la parte più rara e preziosa di un albero, è il suo nucleo, la parte che lo sorregge. A questa domanda si può rispondere, mentre è più difficile dire qual è l'essenza che più identifica l'azienda: ognuna viene selezionata in base alla sua funzione, al progetto dei designer e al tipo di uso che ne verrà fatto".

Da dove provengono le radiche che utilizzate?
"Da tutto il Mondo, principalmente dai paesi esotici: Sud America in primis. Le radiche che utilizziamo devono provenire da alberi dalla crescita veloce, perché risultano più malleabili".


Lei è passato dalla ricerca di essenze per la produzione di packaging per grandi realtà in ambito lusso. Quali gli insegnamenti e le differenze col lavoro in Sige Gold?
"Produrre box in radica per orologi e gioielli è un lavoro che richiede grande accuratezza e conoscenza delle materie prime. Questi due aspetti sono basilari anche in Sige Gold: mobili e porte di lusso sono creazini che non prevedono imperfezioni, proprio come i grandi capi di alta moda. Non solo: siamo di fronte ad oggetti che sono destinati a un uso quotidiano e prolungato nel tempo, devono rimanere esteticamente perfetti negli anni ma anche resistere bene alle sollecitazioni. Per ottenere entrambi gli obiettivi è fondamentale il lavoro di tutti, dai progettisti agli artigiani, ma è necessaria, prima di tutto, una selezione perfetta delle materie prime".

 



Facebook Facebook
L’uomo delle essenze